Viviamo Per I Nostri Morti

Portiamo il sangue dei morti

Che erano, in un momento, molto vivi

Continuiamo a vivere per i giganti gentili

Che ci hanno lasciato in eredità grandi tesori.

 

I nostri genitori non sono morti

Dal momento che il suo sangue scorre nelle nostre vene

Sono tra noi nei boschi come in pianura

Le loro vite continuano nei nostri corpi senza sforzo.

 

Viviamo per poeti morti

Con penne avvelenate da belle parole

Parole energiche capaci di trasformare l'incantesimo

Dell'umanità, alla ricerca di spiriti senza male.

 

Viviamo ancora per scrittori brillanti

Grandi studiosi e intellettuali che hanno provato e sfidato

Gli regimi autocratici, feroci e sanguinari

In realtà viviamo per gli leggendari defunti.

 

Sotto gli occhi non ostruiti dalla chiarezza della luna

Il nostro paese sta piangendo ora dove tutto è in rovina

Come gli edifici distrutti dal terribile terremoto

Piangiamo amaramente le vittime dello scisma.

 

Viviamo per i nostri antenati e i loro spiriti.

Con l'intenzione di cambiare e migliorare molte vite

Viviamo per i nostri poveri combattenti morti

Che avevano arpe e organi fatti di diamanti, topazio e oro.

 

PS Traduzione di: 'Nous Vivons Pour Nos Morts' /

"We Live For Our Dead" di Hébert Logerie.

 

Copyright © agosto 2021, Hébert Logerie, Tutti i diritti riservati.

Hébert Logerie è autore di diverse raccolte di poesie.

This poem is about: 
Me
My family
My community
My country
Our world

Comments

Need to talk?

If you ever need help or support, we trust CrisisTextline.org for people dealing with depression. Text HOME to 741741